Wired Cover

C’era una volta un blog, nato con molta fatica. Appena nato, ha avuto subito un buon successo. Ma il sito che l’ospitava, Wired, ha deciso di chiuderlo dopo 2 mesi.

Il blog in questione si chiamava NonProfit, era nato dalla collaborazione di un gruppo di esperti di Terzo Settore e Web 2.0. Parlava di come il mondo del Sociale può usare, e sta usando, le nuove tecnologie per parlare al mondo, non solo al suo mondo.

Dopo varie avances a Vita, che poi ha rifiutato di ospitarlo, è stato proprio Wired a dire di sì e a prenderlo con sé.

Il primo post, un post sugli anziani, ha avuto 121 suggerimenti su Facebook il primo giorno. Ripeto, 121! E parlava di vecchi, nuove tecnologie e nuove opportunità per associazioni e aziende.

Il blog era aggiornato almeno due volte a settimana e cominciava a marciare. Poi un giorno, proprio lo stesso giorno in cui l’avevo presentato a tante persone durante una convention, riceviamo una mail: i blog di Wired chiudono, sarà aperta una unica grande piattaforma, in cui sarete tutti “editorialisti”.

Wired Non Profit

 

Peccato. Perché la piattaforma unica è un miscuglio di argomenti, e quindi scompare la piazza per discutere tra esperti del s

ettore. Si perde la specificità. Si perde il target. E poi gli editorialisti si pagano, e in questo caso, invece, no.

Pazienza. Però ci tenevo a ringraziare Wired per l’opportunità, anche se troppo breve, a mio avviso, e i miei compagni di viaggio per la grande professionalità. Continuate a seguirli. Li trovate qui.

Isabella Baroni
Mattia Dell’Era
Andrea “Juha” Cardoni
Emanuele Todini
Mattia Marasco

À bientot!


2 thoughts on “Il curioso caso di un blog che andava bene

  • Andrea

    Peccato, ma cose che càpitano no? L’importante, in fondo, è che continueremo a scrivere. Tante care cose

    Rispondi
  • playstation 4 best games ever made 2019

    I do accept as true with all of the ideas you have presented on your post.
    They are really convincing and will definitely work.
    Nonetheless, the posts are too brief for starters. Could you please extend
    them a little from next time? Thank you for the post.

    Rispondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =